A seguito dell'emergenza nazionale, le Terme Stufe di Nerone saranno temporaneamente chiuse al pubblico fino al giorno 3 aprile 2020.

Seguici su Facebook per gli tutti gli aggiornamenti

Dalla Storia alla ricerca 

le acque termale benefiche per il benessere della Donna

 

Alle Terme Stufe di Nerone, anticamente dedicate a Rea Silvia, dea della fecondità, si effettuano ancora oggi cure ginecologiche.

Infatti, i principi attivi delle acque termali si rivelano utili alleati della salute e del benessere della donna.
In particolare le irrigazioni vaginali sono indicate, abbinate anche ai bagni nella piscina termale, per contrastare infiammazioni e sterilità, favorendo anche il ripristino di PH e flora batterica normali, nel modo più naturale: attraverso i benefici delle acque termali.

In particolare, le irrigazioni e l'immersione nelle piscine termali sono indicate per:

  • sclerosi dolorosa del connettivo pelvico di natura cicatriziale e involutiva;
  • post interventi chirurgici dell'apparato genitale (vaginali o addominali);
  • infiammazioni pelviche;
  • annessite;
  • isterectomia;
  • salpingite;
  • sterilità secondaria a seguito di malattie infettive pelviche;
  • sterilità secondaria a seguito di interventi chirurgici;
  • aborto abituale;
  • endometriti;
  • fibromiomatosi uterine;
  • metriti;
  • ovariti

Presso le Terme è possibile effettuare un ciclo di 10 irrigazioni vaginali, dietro prescrizione del proprio medico di fiducia.

Non è necessario essere titolari di abbonamento o ingresso.

 

Terme e Ricerca

Le Terme Stufe di Nerone effettuano costantemente indagini scientifiche sulle proprietà ed applicazioni ginecologiche delle acque termali.

In collaborazione con il Centro di Ricerche Studi Termali (CE.RI.S.T.) è stata effettuata una ricerca scientifica sull'efficacia delle acque termali per le malattie di interesse ginecologico di cui di seguito è possibile scaricare una sintesi o l'articolo scientifico pubblicato. 

Ricerca Ginecologica: sintesi