A seguito dell'emergenza nazionale, le Terme Stufe di Nerone saranno temporaneamente chiuse al pubblico fino al giorno 3 aprile 2020.

Seguici su Facebook per gli tutti gli aggiornamenti

Aerosol e Fumo

Quanto l'aerosol può aiutare un fumatore

In Italia, secondo la Doxa, il numero di fumatori è salito al 22,3% della popolazione italiana. È un dato in crescita rispetto all’anno precedente che tra l'altro registra una diminuzione del numero di uomini tabagisti con un aumento del numero delle donne fumatrici. L'indagine completa è disponibile qui.

Purtroppo conosciamo bene quanto nocivo sia l'utilizzo delle sigarette (anche hand made) sia per i fumatori ma anche per le persone che sono vicine a loro.
Respirare il fumo delle sigarette mette a dura prova le vie respiratorie, causando l’infiammazione della mucosa di tutto l’albero respiratorio (dalla faringe alle più fini diramazioni bronchiali). Uno dei più diffusi sintomi è la tosse secca dovuta all’irritazione della mucosa respiratoria. Con il tempo si realizza una tosse grassa cronica, con emissione, soprattutto al mattino, di un espettorato grigiastro; la cosiddetta “tosse dei fumatori”.
L’esposizione al fumo di sigaretta, inoltre, rende l’apparato respiratorio più sensibile alle escursioni termiche per cui sono più frequenti, tra i fumatori, gli episodi di bronchite sia nel periodo invernale ma anche durante la stagione estiva, quando l’uso dei condizionatori è molto diffuso sia nelle abitazioni private sia nei locali pubblici.

Come si cura la tosse del fumatore o come si migliora lo stato di salute del nostro apparato respiratorio?

Ebbene la miglior medicina è smettere di fumare, i miglioramenti si avvertono subito e man mano migliora anche la condizione del nostro corpo. Nel caso non si voglia proprio smettere di fumare l'aerosol, con l’acqua termale salsobromoiodica-solfato-alcalino terrosa delle Terme Stufe di Nerone, svolge un’importante funzione di pulizia dell’albero respiratorio consentendo l’eliminazione delle numerose sostanze tossiche e cancerogene che si accumulano nelle vie aeree con il fumo di sigarette, tra cui catrame, benzene e idrocarburi non aromatici oppure che provengono dalla combustione della cartina e del tabacco (idrocarburi policiclici aromatici, particolato carbonioso, acroleina, acetaldeide, ecc).

L'aerosol si effettua mediante mascherina, boccaglio o forcella nasale. Consiste nell'inalazione di piccole particelle di acqua termale di diverse dimensioni: le più grandi raggiungono le vie aeree superiori, mentre quelle più piccole raggiungono i bronchioli respiratori, dove espletano azione antinfiammatoria.

A questo scopo è utile anche un bagno di vapore nelle caratteristiche "Stufe", le saune naturali che sono presenti nell'impianto, anche se non è possibile stazionare per lo stesso periodo di una seduta inalatoria.

In generale, quindi non solo per i fumatori, l’aerosol è indicato ma anche per le infiammazioni cronico-recidivanti delle vie aeree (rinite, sinusite, raffreddore comune, laringite, tracheite, bronchite) e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Ogni seduta dura circa 10 minuti, un tempo davvero breve, per prendersi cura di se stessi. Ma soprattutto, ne vale la pena!

 

 RICHIEDI INFORMAZIONI 

 

Auricoloterapia per smettere di fumare, un metodo senza aghi e non invasivo per sconfiggere la voglia di fumare. 

Share